Segni d'Infanzia 2015

October 30, 2015

 

Cari Amici anche quest’anno, come sponsor tecnici, si rinnova la collaborazione che ci vede con il Festival Segni d’ infazia, l’appuntamento più atteso tra gli eventi all’aperto. Il nostro laboratorio creativo a base di Incastro vi aspetta con tante novità da scoprire ed una sorpresa!

Il Festival
Nato come attività principale dell’Associazione Segni d’infanzia, l’omonimo festival internazionale d’arte e teatro è un grande evento artistico rivolto a bambini e giovani dai 18 mesi ai 18 anni che a partire dalla decima edizione prende il nome di Segni d’infanzia e OLTRE. L’evento dedicato al mondo delle scuole, delle famiglie e a tutti coloro che amano il teatro, la ricerca e i linguaggi delle arti, va OLTRE e basa la sua forza sulla capacità di coinvolgere spettatori a livello transgenerazionale. Artisti provenienti da vari paesi d’Europa e del mondo si esibiscono in spettacoli, laboratori, percorsi d’arte, performances multidisciplinari in cui musica, pittura, teatro, scultura, danza si mescolano in una continua contaminazione tra le arti.

Nato nel 2006 – ispirandosi a modelli già diffusi in Europa – il festival si fonda sulla convinzione che sia possibile presentare ai bambini una proposta artistica di alta qualità che non si risolva in un intrattenimento fine a se stesso, ma offra loro quegli stimoli sensoriali, emotivi e creativi che l’infanzia sa assorbire e rielaborare con grande forza e spesso in modi inaspettati e geniali. La direzione artistica di Segni d’infanzia è affidata a Cristina Cazzola, attrice, regista e drammaturga diplomata presso la Civica Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi a Milano.

Ogni anno il festival elegge a simbolo un animale che diventa il filo conduttore di eventi, attività, iniziative sia connotando l’immagine grafica di quell’anno, sia veicolando temi e argomenti di rilievo.

Il festival Segni d’infanzia e OLTRE, che si svolge annualmente a Mantova tra l’ultima settimana di ottobre e la prima di novembre, ha registrato un successo sempre crescente a dimostrazione della necessità di una proposta artistica forte per l’infanzia fino ad oggi unica in Italia e ha ottenuto l’Adesione del Presidente della Repubblica sotto forma di Premio di Rappresentanza